Pubblicato da: Stefano Re | 11 novembre 2015

Pensiero 52

Ci vuole un animo sensibile per scrivere poesie, ma un animo inquieto per saperle leggere. (S.R.)


Responses

  1. E’ vero. Un caro saluto.

  2. Entrambe le cose per chi vuole apprezzare le poesie.

  3. Vero… e per saperle interpretare?
    Però a volte inquieto e sensibile, è chi scrive e chi legge.
    Secondo me, forse, non afferriamo sempre il vero significato di ciò che leggiamo.
    Però forse, è solo quando le facciamo nostre, anche e pur tenendo presente lo stato d’ animo dell’ autore, che le viviamo davvero.

  4. Categoricamente d’accordo. Un saluto. Univers


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: