Pubblicato da: Stefano Re | 30 luglio 2014

Mi prende il vuoto
come uno scavo nella roccia,
e mi sorprende la dislessia dell’anima
quel senso di non detto,
di inabissato,
anche se fissato dai tempi degli esordi.

E non si scappa dal vortice che affossa,
se non alzando gli occhi,
come per dire t’amo e riprendere la strada.


Responses

  1. Mi piace… molto😉

  2. Un momento di smarrimento ma subito superato col pensiero della persona amata, con la quale puoi riprendere la strada insieme.
    Veramente pregevole.

    O.T. sto preparando il calendario di settembre. Per avevo pensato il 3. Va bene?

    • Ciao e grazie. Ok per il 3 settembre. (S.R.)

      • Ringrazio te per la tua costante disponibilità

      • È comunque un piacere

  3. Una ripresa eloquente in questi versi… un caro saluto. Univers


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: