Pubblicato da: Stefano Re | 20 febbraio 2014

Fitting

E poi c’è questa storia del cool
che fa molto didietro,
che spinge all’usa e getta
che tanto di questi tempi è quasi chic
arrancare a fine mese.
Non so di questo mondo parallelo,
di borse griffate, scarpe con zeppe
che un tempo bilanciavano imperfezioni
e oggi sono occhiello della moda,
e che noia il colore
se il trendy fa a pugni con i gusti.
Preferisco una vita diversa
di valori buttati giù da quattro contadini,
di esuberanti moschini a vorticare il viso,
di nebbia che segna la mia fragilità,
di specchi d’acqua che sembrano pensieri
e che chiamano risaie.
Preferisco il mio disordine mentale,
indossare toppe
giocare a nascondino con i buchi,
resistere alle mode e all’usa e getta
che poi è il solo modo che ci resta
per cedere all’Amore.


Responses

  1. Una specie di manifesto contro i trash dei giorni nostri.
    L’aspetto più originale è che esprimi le tue idee attraverso i versi.
    Molto di quello che scrivi è da condividere.
    Complimenti

    • E mi sono dovuto vendere all’uso dell’Inglese. Perdonatemi. (S.R.)

      • Ci sono parole inglesi che rendono bene l’idea. Non è scandaloso.

  2. Non solo mi piace ma condivido tutto

  3. concordo pienamente, grande Stefano

  4. io ci tengo molto all’ordine mentale.

    ciao Stefano, un buon week end!

  5. Molto condivisibile, right. Un saluto. Univers


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: