Pubblicato da: Stefano Re | 7 agosto 2013

Il sole dava del tu ai sassi

Il sole dava del tu ai sassi
e le tue mani sceglievano quelli piatti
il lancio a pelo d’acqua stava nelle mie spiegazioni
e le risate erano musica sul pentagramma.
Il Ticino gorgogliava versi da fanciullo,
ogni tanto sbuffava lapilli d’acqua
ingerendo sassi comunque grandi per le sua irrequietezza.
Ti accoccolavi al caldo vivo dell’estate
e ti sembrava strano quel luogo fiabesco disegnato per noi
tra alberi sussurranti a dare forza al respiro,
a dare al sole nitidezza di sguardo.
Ricordi? Eravamo lo scambio esatto del nostro tempo.
Soli comunque come l’uomo felice
che gode al caldo vivo della vita,
e si domanda cos’è la nostalgia che prende
quando tutto è in perfetta letizia,
tu ed io
come l’indice e il medio in segno di vittoria.

Advertisements

Responses

  1. Splendidi versi,
    che disegnano perfettamente nella mente
    la letizia di quei luoghi
    e l’affiatamente del battito del cuore
    di quella coppia.
    La nostalgia…temo sia inevitabile! 😉

  2. Riaffiorano i ricordi da bambino quando si giocava coi sassi e l’acqua a chi lo faceva saltare di più e più lontano.
    Il Ticino, i sassi, il sole e la gioia sono mescolati tra loro in un intreccio che le tue parole cercano di dipanare in quste versi intensi e malinconici.

    • Grazie per il tuo commento. (S.R.)

      • O.T. Sto preparando il calendario di settembre. la data del 8 va bene?

      • ok è perfetta. ciao (S.R.)

      • Benissimo la segno.
        Grazie, Stefano

  3. il nostro piccolo mare, con dentro noi diventati grandi

    bellissimo il titolo Stefano

    • Grazie Massimo. Sì, il nostro piccolo mare. (S.R.)

  4. Quel lancio a pelo d’acqua disegna gli attimi che respirano il ricordo…
    è dolce e speziata…con un tocco (finale) al peperoncino!:-)
    ciao Ste, buone vacanze!

  5. Io credo che questa sia una tra le tue poesie più belle e più riuscite, c’è davvero quel senso di pienezza e di gioia che prende certe volte d’estate quando sentiamo di essere esatti nel mondo e ci viene quasi una nostalgia tenera e siamo più felici perchè siamo in due a condividerlo e ci sembra che il tiro del sasso gioca tratti irrequieti e tratti tranquilli e lo sentiamo nella pancia che è giusto.
    Un bacione Ste!

    • E tu sei sempre un’ottima critica.
      Ciao Aly. (S.R.)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: