Pubblicato da: Stefano Re | 14 ottobre 2012

Amori moderni

Si guardarono a lungo.
Erano alla stazione.
Lui guardava lei, lei aspettava il treno. Lo stesso treno.
Lei guardava se lui la stava guardando.

Il treno giunse in orario.
Salirono insieme. Lui prima e lei dopo.
Lui aspettò a sedersi. Lei trovo posto vicino al finestrino.
Lui si sedette di fronte a lei.

Lui aprì il quotidiano. Lei tirò fuori il tablet.
Si guardarono come per dire qualcosa. Dissero niente.
Lui rovistò nelle tasche, poi cominciò a digitare sullo smartphone.
Chiese a lei la mail.
Lei dettò.
Lui le scrisse: “6 affascinante”
Lei scrisse solo: 😉

Si incontrarono anche per il viaggio di ritorno. Non si erano dati appuntamento.
Per lui era il destino. Per lei era un caso da approfondire.
Dissero niente, ma si guardarono a lungo.

Di sera lei gli chiese di collegarsi con la webcam. Lui rispose di sì. Si guardarono e chattarono. A lei piaceva il suo modo di scrivere. A lui piaceva lei.

Scambiarono i numeri di cellulare. Si scrivevano sms. Si mandavano foto. Lui le mandò la foto della gatta, Lei apprezzò.

Cominciarono a darsi appuntamento sulla chat.
Era una bellissima storia. Stava per nascere un amore.
Ormai si frequentavano da qualche settimana, ma insieme non avevano bevuto nemmeno un caffé. Non si erano nemmeno toccati.
Si baciavano per sms.

Si diedero appuntamento al motel della città. Era il posto giusto per approfondire l’amore.
Entrarono in stanza e non accesero le luci. Volevano la buia intimità. Fecero l’amore. Al buio si rivestirono.
Commentarono la bella serata soltanto più tardi, lei sul tablet e lui sullo smartphone.
“Stiamo bene insieme?” chiese lei.
Lui scrisse così: 😉
Lei sorrise.

Annunci

Responses

  1. bellissimo, mi hai ricordato una vignetta azzeccatissima di qualche numero fa su “Internazionale”
    due, mano nella mano, camminano sulla spaiaggia
    lui dice a lei “non vedo l’ora di scoprire il tuo profilo su facebook”

    🙂

    • Bella. E’ assurdo, ma è così. (S.R.)

  2. Bello, Stefano, dolce e malinconico. Sappiamo essere noi stessi solo nascosti dietro a filtri?
    Manuela

    • Spesso è il dramma. Anzi, meglio parlare di tragedia. (S.R.)

  3. Sarebbe piaciuto a Antonioni, il vate dell’incomunicabile.
    Adesso non ci si parla direttamente ma per interposta persona. Il fare all’amore può essere un incidente di percorso.

    • Triste verità. (S.R.)

  4. O.T. Non ricordo se te l’ho già comunicato che Nunzia ha accetto lo scambio di date. Dunque 14 novembre è riservata per te.

    • Ringrazio entrambi. (S.R.)

      • Siamo in un convivio di persone mature.
        A presto

  5. Molto bello e purtroppo anche abbastanza veritiero…

    • Decisamente. Grazie. (S.R.)

  6. in effetti è molto squallido ridurre un rapporto così.
    in questi casi maledico la tecnologia.

  7. la tecnologia mi permette di vedere e parlare con mia sorella oltreoceano…..ma direi che trovo questa storia assurda e……squallida?!

    • Non vuole essere un ostracismo alla tecnologia, anzi. Piuttosto agli amori su web. (S.R.)

  8. Nel web tutto può essere tremendamente chiaro o tremendamente confuso, la verità è che dipende solo da quanto noi siamo chiari a noi stessi, da quanto siamo confusi dal mondo.

  9. Molto, molto moderno direi quasi da “ricovero”
    Il progresso vuole le sue “vittime”

    Felice sera
    Sentimental

  10. E’ molto realistica, mi viene in mente una vignetta che qualcuno ha pubblicato su facebook: lui e lei di presenza: imbarazzati e senza parole,
    lui e lei su facebook: sciolti, disinvolti, brillanti…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: