Pubblicato da: Stefano Re | 1 ottobre 2012

Vorrei

Vorrei morire
lentamente
mentre trafugo salme
in cerca della mia.


Responses

  1. Accipicchia….
    Trafugare salme in cerca della propria per poi morire lentamente a me fa pensare ad una persona che si sente già morta dentro.
    Sicuramente ho dato un’interpretazione sballata al massimo e me ne scuso…
    Colpiscono molto queste tue parole, molto molto…
    Ciao, Pat

    • Non so. Mi è venuta di getto mentre osservavo una persona. (S.R.)

      • Le cose scritte di getto io trovo che siano le migliori, quelle troppo studiate sanno di costruito e molto spesso perdono mordente…
        Ciao

      • In parte hai ragione, anche se l’arte ha bisogno di applicazione, studio, labor lime e non soltanto di frasi scritte di getto. Un caro saluto (S.R.)

  2. NO!!! Ci vuole più allegria!!! Dai!!!

  3. scrivere su certi argomenti, parafrasando Cioran, è una terapia!
    ciao Stefano🙂

    • Ciò che leggiamo è poi patrimonio della nostra esistenza

  4. solo l’idea di prolungare una sofferenza mi mette paura,
    no, decisamente non vorrei lentamente

    ciao Stefano!

    • eppure è il dolore a purificarci. Grazie Massimo per il commento. (S.R.)

  5. ti avevo lasciato un commento ma è sparito!

    • Ma non c’era nessun tuo commento. Pensa che cestino solo i commenti volgari, quindi non so come mai non appaia. Tra l’altro tu hai libero accesso e non necessiti della mia approvazione ai commenti. Boh. (S.R.)

      • volevo solo dirti che è splendida.

  6. é qualcosa che posso capire ciao

  7. E’ un pensiero comune. Anche mio.
    Sono parole molto belle!
    P.S. Quando e se passi da me non arrivare senza link, per favore.

  8. Singolare ma non triste questa poesia dove con un abile gioco di parole si intuisce che trafugare la propria salma può essere intesa come un sottrarsi alla morte.

  9. …scusa Stefano, sarà sicuramente per mia ignoranza, ma questa poesia non l’ho compresa! La trovo ermetica, per favore mi traduci il concetto in una modalità diversa? (mi sa che è la senilità incipiente!)

    • No, non è colpa tua e nemmeno colpa della tua senilità incipiente (che io non vedo, però, anzi!). E’ un paradosso. Newwhitebear dà l’indicazione giusta. Grazie per il tuo commento (S.R.)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: