Pubblicato da: Stefano Re | 16 agosto 2012

Monologo di Santo Stefano martire

Per uno spettacolo teatrale a più voci, scrissi questo monologo che poi fu interpretato da un attore.
Ve lo ripresento. (S.R.)

“O gente testarda e pagana nel cuore e nelle orecchie, voi sempre opponete resistenza allo Spirito Santo; come i vostri padri, così anche voi. Quale dei profeti i vostri padri non hanno perseguitato? Essi uccisero quelli che preannunciavano la venuta del Giusto, del quale voi ora siete divenuti traditori e uccisori; voi che avete ricevuto la legge per mano degli angeli e non l’avete osservata” (At 7,52 – 53)

CANTO

Io, Stefano, non posso che testimoniare chi è il Cristo.
Come posso stare zitto su qualcosa che mi ha rovesciato la vita, che mi ha dato senso, che ha dato senso non solo alla mia vita, ma a me stesso. Perché la vita va, ma io, io, soltanto grazie a Cristo, posso restare.
E voi anche.
Faccio testimonianza di Cristo, porto da mangiare sulla tavola di chi non ha niente, e questa è la mia predicazione.
Quale carità, senza Cristo? Quale vita senza una croce?
Non mi tremano le gambe davanti alla vostra furia, è solo una paura umana, ma con Cristo, con la sua Croce innalzata su voi come braccia aperte, su me come braccia aperte, come posso temere…
Sono qui perché un altro ha voluto che lo seguissi, ha voluto che i miei passi diventassero i suoi, ha voluto che la mia croce fosse simile alla sua, fosse una croce di perdono.
“Ecco, io contemplo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo che sta alla destra di Dio” (At 7,56)
E queste pietre, queste pietre che voi scagliate mossi da una furia cieca, pensate forse che possano fermare questo mio amore per Cristo? Sono pietre che uccidono la carne e il sangue, ma non la vita, o forse solo questa parte di vita che è la vostra vita, la vita dell’uomo senza Cristo. Per me ho scelto la vita piena, la vita con Cristo, la vita della croce, la vita vera.
Scagliate, scagliate fino all’ultima pietra, scagliate la vostra rabbia insieme a questi massi, ma non buttate la vostra vita.
“Signore Gesù, accogli il mio spirito” (At 7,59)
Perché temete il vostro Signore? Quale paura vi fa Gesù Cristo?
La croce è l’arma degli umili, non potete accettarla se vi sentite forti, se pensate che la vera forza è l’aggressione.
L’umiltà del cuore, ecco la vera forza, ecco l’alveo dentro il quale potete accettare la vostra croce, dentro il quale vi si apriranno gli occhi e potrete accettare la vostra, la nostra croce.
L’avete crocifisso, ed ora volete cancellare con la scusa dei disordini quello che Cristo ci ha dato, la sua Chiesa. E perché maledite i Cristiani, perché vi scagliate come cancro sulla loro comunità? Perché?
Guardate, comincia a scorrere lento il mio sangue, guardate come si piaga la mia carne, osservate come la vostra pietra sfianca il mio corpo, ma non la mia voce.
Certo, qualcuno riderà della mia morte, ma nei vostri cuori e nel tempo sempre sarà ricordato il mio martirio, perché qui, attraverso queste pietre passa la mia testimonianza, passa la mia fede, regna Cristo.
Aprite i vostri cuori a Cristo!
Scagliate, scagliate la vostra rabbia, ma non buttate la vostra vita.
“Signore, non imputar loro questo peccato” (At 7, 60)
E tu giovinetto che te ne stai lì con i mantelli ai piedi, che ridi delle mie parole, ascolta il tuo cuore, perché anche tu farai la volontà del Cristo che perseguiti.
Non temere il giudizio degli altri, non avere paura della tua conversione, ama Cristo con tutte le tue forze, canta l’amore per la carità e non dimenticarti di me e della mia testimonianza.
L’ultima pietra. Quella scartata dai costruttori d’angolo si è fatta sostegno per la vera vita, dovrei dunque temere i vostri sassi?
“Signore, non imputar loro questo peccato” (At 7, 60)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: