Pubblicato da: Stefano Re | 14 marzo 2012

Sebastiano Aglieco sulla poesia

Eccoci al secondo appuntamento della rubrica “Ospiti: si parla di poesia”.
Sebastiano Aglieco è nato a Sortino (SR) nel 1961. Oltre che scrittore e poeta, è abile critico.
E’ coodirettore del semestrale La Mosca di Milano. Tutto il lavoro critico svolto in questi anni è ora raccolto in “Radici delle isole“, i libri in forma di racconto, La vita felice 2009.

Perché è importante la poesia?
La poesia è importante perché contiene in sé il germe del rinnovamento e della distruzione della lingua. E’ una scommessa di visuale alternativa all’ “imborghesirsi” della lingua, fenomeno che avviene quando, nel trasformarsi degli apparati retorici, gli immaginari chiedono nuovi strumenti. La poesia, insomma, ci dice che, la lingua che usiamo come comunicazione, è che è quella alla quale la Comunità e lo Stato, con le loro convenzioni, ci chiedono espressamente di attenerci, pena la censura, questa lingua è uno specchio che non ci riflette veramente. Riflette il nostro essere animali sociali, ma non la complessità del nostro essere diventati, del nostro essere. E’ per questo che si è sempre sostenuto che la poesia, in fondo comunica col silenzio, e questa esperienza, nel momento di massima crisi della parola, è percepita in maniera molto chiara.

Come mai oggi la poesia, rispetto ad altre forme di comunicazione come la televisione, il romanzo, il cinema, ecc, entra con difficoltà tra i piaceri della gente?
Perché, appunto, come dicevo prima, la poesia è diventata linguaggio, e non è più lingua; e quindi non è più stata capace di scatenare immaginario – nel senso che l’immaginario legato alla realtà delle città accresciute come cancri intorno alle varie rivoluzioni, ha sentito la necessità di dotarsi di un apparato “tecnologico” ben più robusto. Questo immaginario, quindi, ha incontrato il cinema, e poi di seguito.
La poesia non è morta, certo; resta da chiarirsi, ed è un grosso problema, quale campo di influenza oggi le competa.

Qual è la poesia (o l’autore) che ha segnato il tuo percorso artistico o ti ha segnato come persona?
In ordine direi: Garcia Lorca, Pablo Neruda – ma più che altro come primi modelli imitativi, non parlerei di vera e propria influenza. Poi Jacopone da Todi, Petrarca, Michelangelo, Pierre Reverdy, Milo De Angelis. Ma bisognerebbe sicuramente aggiungere riferimenti non necessariamente legati alla poesia.

Annunci

Responses

  1. Come dice Terzani: “Sarà la poesia a salvare il mondo”

  2. Con queste tue interviste così belle è un piacere leggere il tuo blog e leggendo si impara sempre qualcosa in più!
    Complimenti al tuo ospite
    buona serata
    monica

  3. mille grazie caro Stefano! Sebastiano Aglieco

  4. Ciao Stefano, sono lieta di conoscere un mio conterraneo che è critico, scrittore e poeta, io adoro leggere le poesie e i racconti mi permettono di staccarmi dallo stress della vita di tutti i giorni, sono una estimatrice modesta comunque e in più occasioni te l ho puntualizzato. Apprezzo molto la visione che lui ha della poesia essa è immortale. Un caro saluto a te.

  5. Sai mi hai fatto tornare la voglia di possedere libri di poesia ne ho tanti…ma ho appena fatto un bel ordine su IBS
    e credo che mi rimetterò a scriverne anche io 🙂
    buon pomeriggio
    Monica

    • ne hai sempre scritto delle belle

  6. se c’è un poeta che mi ha ispirato (per modo di dire ) e Pablo Neruda forse solo per il fatto che ho visitato la sua casa

  7. Purtroppo, come accade per molte altre forme scritte, le persone preferiscono parlare più che ascoltare.
    In ultima analisi; scrivere anzichè leggere.
    E questo comporta delle potenziali nuove penne, ma anche delle desolanti dimenticanze.
    Un caro saluto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: