Pubblicato da: Stefano Re | 13 marzo 2012

Dante Alighieri, vade retro!

Perbacco, hanno preso di mira La Divina Commedia!
Come riporta il Corsera del 12 marzo 2012, Valentina Sereni, presidente di Gherush92, attacca Dante e propone una rivisitazione della Divina e del suo contenuto.
La Divina Commedia pilastro della letteratura italiana e pietra miliare della formazione degli studenti italiani presenta contenuti offensivi e discriminatori sia nel lessico che nella sostanza e viene proposta senza che via sia alcun filtro o che vengano fornite considerazioni critiche rispetto all’antisemitismo e al razzismo”.
Aiuto: omofoba, antisemita e islamofoba!
E giuro che non ci avevo mai pensato. Per me la Divina e Dante erano il testo e l’autore da cui trarre ispirazione artistica.
E’ come se avessi buttato nel gabinetto anni di scuola superiore, anzi, è come se quegli anni in cui mi hanno propinato la Divina, mi hanno reso razzista e particolarmente etero.
Forse devo fare esposto al ministero della scuola!
In particolare sono i canti XXXIV, XXIII, XXVIII, XIV ad essere presi di mira.
Ma vediamo perché. Il virgolettato è della professoressa Sereni.
XXXIV: “Giuda per antonomasia è persona falsa, traditore (da Giuda, nome dell’apostolo che tradì Gesù)” Ma forse anche la Bibbia è antisemita? “Studiando la Divina Commedia i giovani sono costretti, senza filtri e spiegazioni, ad apprezzare un’opera che calunnia il popolo ebraico, imparano a convalidarne il messaggio di condanna antisemita, reiterato ancora oggi nelle messe, nelle omelie, nei sermoni e nelle prediche e costato al popolo ebraico dolori e lutti” Sarebbe bello scoprire se i nostri studenti ci hanno pensato.
XXIII: “Nel canto XXIII, Dante punisce il Sinedrio che, secondo i cristiani, complottò contro Gesù; i cospiratori, Caifa sommo sacerdote, Anna e i Farisei, subiscono tutti la stessa pena, diversa però da quella del resto degli ipocriti: per contrappasso Caifa è nudo e crocefisso a terra, in modo che ogni altro dannato fra gli ipocriti lo calpesti”. E Paolo e Francesca? Forse sarebbe giusto anche bandire il bacio. O no?
XXVIII: “Nel canto XXVIII dell’Inferno Dante descrive le orrende pene che soffrono i seminatori di discordie, cioè coloro che in vita hanno operato lacerazioni politiche, religiose e familiari. Maometto è rappresentato come uno scismatico e l’Islam come una eresia. Al Profeta è riservata una pena atroce: il suo corpo è spaccato dal mento al deretano in modo che le budella gli pendono dalle gambe, immagine che insulta la cultura islamica. Alì, successore di Maometto, invece, ha la testa spaccata dal mento ai capelli. L’offesa è resa più evidente perchè il corpo “rotto” e “storpiato” di Maometto è paragonato ad una botte rotta, oggetto che contiene il vino, interdetto dalla tradizione islamica. Nella descrizione di Maometto vengono impiegati termini volgari e immagini raccapriccianti tanto che nella traduzione in arabo della Commedia del filologo Hassan Osman sono stati omessi i versi considerati un’offesa”. Peccato che qualcuno si senta offeso per la presenza del Crocifisso, troppo urtante per i giovani e per la loro crescita psicologica. Peccato anche, che così facendo, la sofferenza di tutti, ahimé anche la tua e mia, sia scomoda, con il risultato che nella malattia si resti soli!
Dunque: “Non invochiamo nè censure nè roghi – precisa Sereni – ma vorremmo che si riconoscesse, in maniera chiara e senza ambiguità che nella Commedia vi sono contenuti razzisti, islamofobici e antisemiti. L’arte non può essere al di sopra di qualsiasi giudizio critico. L’arte è fatta di forma e di contenuto e anche ammettendo che nella Commedia esistano diversi livelli di interpretazione, simbolico, metaforico, iconografico, estetico, ciò non autorizza a rimuovere il significato testuale dell’opera, il cui contenuto denigratorio è evidente e contribuisce, oggi come ieri, a diffondere false accuse costate nei secoli milioni e milioni di morti. Persecuzioni, discriminazioni, espulsioni, roghi hanno subito da parte dei cristiani ebrei, omosessuali, mori, popoli infedeli, eretici e pagani, gli stessi che Dante colloca nei gironi dell’inferno e del purgatorio. Questo è razzismo che letture simboliche, metaforiche ed estetiche dell’opera, evidentemente, non rimuovono
Ma poi aggiunge: “Chiediamo, quindi, di espungere la Divina Commedia dai programmi scolastici ministeriali o, almeno, di inserire i necessari commenti e chiarimenti
E Dante aggiungerebbe (invito al menefreghismo ed individualismo?): Non ragioniam di lor, ma guarda e passa. (Inferno, canto III, 51)


Responses

  1. Che la Divina Commedia fosse infarcita di pregiudizi e altro su ebrei e mussulmani non è una scoperta di oggi. Volere mettere i filtri, come suggerisce Valentina Sereni ha lo stesso impatto di mettere i famosi braghettoni ai dipinti della capella Sistina.
    Ottimo post ma la Sereni ha fatto un pessimo uso della sua intelligenza, esattamente come la diatriba tra gli astrologhi e i loro detrattori.
    Un saluto

  2. Mah! Io adoro la Divina Commedia ma non mi ha fatto diventare né razzista né antisemita né altro…..
    Tra l’altro mi sembra che ci sia anche una bella imprecisione: quando parla del canto XXXIV parla di un messaggio antisemita che viene reiterato ancora adesso nelle messe ecc…. nelle preghiere del Venerdì Santo si parlava del “maledetto popolo ebraico”, dizione che è stata levata se non erro da Giovanni XXXIII con tanto di scuse agli ebrei…..
    Sono sicura anche io del commento di Dante…..

  3. Con questi criteri, dovremmo eliminare dai programmi scolastici e dalla nostra vita buona parte delle opere (letterarie e non) del passato!
    Censurare non serve a nulla, piuttosto si insegni ai giovani a usare la testa e a contestualizzare ogni fatto o pensiero.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: