Pubblicato da: Stefano Re | 1 marzo 2012

Chapeau, Lucio Dalla!

Ci sono rimasto male. La morte di Lucio Dalla mi ha sorpreso, come ci sorprende un temporale nella calura estiva.
Perché le sue canzoni hanno accompagnato la mia adolescenza, perché nelle canzoni apprezzo soprattutto i testi.
Ammiro tutti i cantautori italiani, perché credo che lì ci sia molto di noi, della nostra storia, perché in quelle canzoni (penso a Guccini, a De Andrè, a De Gregori) c’è molta poesia, ci sono testi che si avvicinano moltissimo alla poesia stessa.
E allora ho pensato di ringraziare Dalla facendolo parlare, inserendo qualche strofa delle sue canzoni che più mi hanno segnato. (S.R.)
Henna
E dopo chi lo sa se ancora ci vedremo e dentro quale città
Brutta fredda buia stretta o brutta come questa sotto un cielo senza pietà
Ma io ti cercherò anche da così lontano ti telefonerò
In una sera buia sporca fredda
Brutta come questa
Forse ti chiamerò perché vedi
Io credo che l’amore è l’amore che ci salverà
Vedi io credo che l’amore è l’amore che ci salverà
Cara
Conosco un posto nel mio cuore
dove tira sempre il vento
per i tuoi pochi anni e per i miei che sono cento
non c’è niente da capire, basta sedersi ed ascoltare.
Perché ho scritto una canzone per ogni pentimento
e debbo stare attento a non cadere nel vino
o finir dentro ai tuoi occhi, se mi vieni più vicino…
Felicità
Se tutte le stelle del mondo
a un certo momento
venissero giu’
tutta una serie di astri
di polvere bianca scaricata dal cielo
ma il cielo senza i suoi occhi
non brillerebbe piu’
se tutta la gente del mondo
senza nessuna ragione
alzasse la testa
e volasse su
senza il loro casino
quel doloroso rumore
la terra povero cuore
non batterebbe piu’…
ah……
felicita’…
su quale treno della notte viaggerai
lo so…..
che passerai……
ma come sempre in fretta
non ti fermi mai.
Il parco della luna
Anch’io quante volte da bambino ho chiesto aiuto
quante volte da solo mi sono perduto
quante volte ho pianto e sono caduto
guardando le stelle ho chiesto di capire
come entrare nel mondo dei grandi senza paura
paura di morire.


Responses

  1. con tante delle sue canzoni ho sognato e mi mancherà
    la vita è la cosa più bella del mondo bisogna averne cura!
    grazie Stefano per questo bellissimo tributo!
    monica

  2. Ha preso alla sprovvista tutti …
    E’ uno dei cantautori della mia giovinezza: … bellissimi ricordi!!
    Un bacio col soffio per raggiungerlo anche lassù…

  3. Dice che era un bell’uomo e veniva
    veniva dal mare
    parlava un’altra lingua
    pero’ sapeva amare
    e quel giorno lui prese mia madre
    sopra un bel prato
    l’ora più dolce
    prima d’essere ammazzato
    Cosi’ lei resto’ sola nella stanza
    la stanza sul porto
    con l’unico vestito
    ogni giorno più corto
    e benchè non sapesse il nome
    e neppure il paese
    m’aspetto’ come un dono d’amore…

    …forse questa non te la puoi ricordare. Per me è un bar inondato del sole del pomeriggio, il gioco del flipper e i libri da studiare. 1970, mi pare. Sai che anche io avevo pensato di ringraziarlo nel mio blog? L’hai fatto tu e lascio qui un saluto al nostro Lucio che ha saputo comunicarci tante buone emozioni.

    franca

    • Eh, la ricordo bene. E mi viene da dire: buon compleanno Lucio. (S.R.)

  4. Penso che tutti abbiano una canzone di Lucio, almeno una, collegata ad un momento della propria vita…..

  5. forse è proprio come dice lui, solo la fine di un tempo velato allo schiudersi di un tempo infinito, anche per questo le grandi anime restano, aleggiano, ci confortano

  6. la mia è Tu parlavi una lingua meravigliosa

  7. Difficile esprimere un vero senso di dolore alla scomparsa di Lucio Dalla.
    Questo perchè non lo sento affatto… scomparso; le sue parole, le sue canzoni, hanno accompagnato troppi momenti importanti della mia vita. E sono sempre presenti. Anche ora, mentre in sottofondo, uno dei suoi numerosi successi, accompagna la mia tastiera.
    Un caro saluto.

  8. Un abbraccio di solidareità per la perdita irreparabile dell’intelligenza umana.
    e ti lascio, come d’uso, i tre puntini d’obbligo… di amaro silenzio.
    … ( quando si spegne un poeta, si spegne una fiamma del cuore del Mondo)
    Senza il Maestro si sono spente due fiamme, quella Poetica e quella Musicale.

    ♥ vany

  9. Stéph, ti propongo di partecipare ad un’iniziativa fotografica indetta da Vincenzo Smriglio. Vai sul suo sito: http://www.vincenzosmriglio.blogspot.com
    Non ci sono premi … ogni settimana propone un tema e gli scatti ricevuti verranno pubblicati sul suo blog.
    Bacio
    Cri

    • Grazie per la segnalazione, che estendo anche agli amici del blog. (S.R.)

  10. uno spicchio d’anima
    una poesia in re minore
    un uomo:
    l’importanza di poche parole


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: