Pubblicato da: Stefano Re | 1 marzo 2011

Maestro di giustizia

C’è un personaggio che mi affascina da sempre: Gesù di Nazareth!
E parlo di personaggio storico, senza riferimenti alla sua divinità, che invece è un fatto di fede.
E mi riferisco all’episodio dove presentano a Gesù l’adultera. E l’episodio è preciso: da una parte chi la vuole lapidare, dall’altra Gesù.
Gesù scrive (scarabocchia) sulla terra, quasi a significare che il dettato parte dalla terra e solo alla fine guarda negli occhi l’adultera. Il popolo nel frattempo provoca a tal punto, che la tensione cresce, mentre Gesù resta in silenzio.
Vorrebbero che Gesù giustificasse la lapidazione. E invece dice:
“Scagli la prima pietra chi è senza peccato!” E piano piano se ne vanno tutti.
Bellissimo! La salvezza parte da uno sguardo su noi stessi, ossia dalla sospensione del giudizio.
Poi, guardando l’adultera (solo ora la guarda!) aggiunge: “Va e non peccare più!”
Solo ora, ora che lo sguardo si può posare sulla persona e non sul giudizio (pregiudizio) nei riguardi della persona che sbaglia, ecco che Gesù condanna l’errore e offre un’ulteriore possibilità a chi sbaglia.
Se non c’è in questo episodio la summa della giustizia…
E allora mi domando: ma siamo capaci di tanto amore?


Responses

  1. Già condanna l’errore …
    Chi vive può anche sbagliare … nessuno è privo di peccato … ma dipende dal peccato, come si potrebbe dare l’assoluzione a chi ha ucciso Yara … la sua pena la dovrà scontare TUTTA!!!!
    Cristiana

  2. Condannare l’errore anche duramente, ma perché non permettere ad una persona di redimersi dandole comunque una severa punizione? In fondo gli stessi genitori di Yara stanno chiedendo giustizia, ma non vendetta. O no? (S.R.)

    • Certo vendetta, no (anche se in certi casi vive latente nell’animo umano) … ma pena certa sì!!!
      Si redimerà tra le quattro mura di una cella e mediterà su ciò che ha commesso per un lungo, lunghissimo periodo…
      Cristiana


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: