Pubblicato da: Stefano Re | 2 aprile 2010

BUONA PASQUA

Forse non troveremo alibi, forse
resteremo aggrappati alla croce
come se tutto fosse fermo
come se l’ultimo respiro fosse il nostro,
consapevoli che il tempo non finisce
nemmeno dopo l’ultimo colpo
sul chiodo, nemmeno allo squarcio
della tenda o al limitare delle crepe
sui muri del tempio. Tempesta
d’acqua e sangue, ruggine come fiume
di fuoco, come l’urlo d’abbandono.
Ma stare lì sarà come porgere
la guancia alla mano di una madre,
o piangere di nuovo sull’orizzonte
prossimo della vita,
confondendo morte e risurrezione.


Responses

  1. Buona rinascita Stefano!
    a presto.

  2. Ciao buona pasqua anche da noi…!!!!!!

  3. Sono versi toccanti, dove la commozione sfiora
    l’infinito.
    Grazie, che la Pasqua sia sempre con noi.

  4. Caro Stefano
    ho letto con piacere le tue poesie. Complimenti sei sempre bravo. Mi piacerebbe avere uno scambio. Ti lascio il mio sito così puoi dare un’occhiata. http://www.rosesparse.it
    Ciao
    laura

    • Ciao Laura, come va?
      Certo, appena riesco passo dal tuo sito… (S.R.)

  5. Ciao abbast bene grazie e tu. Mi piacerebbe avere tue notizie. So che hai formato un nuovo gruppo.. Sarebbe bello fare qualcosa insieme non trovi. Un abbraccio


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: