Pubblicato da: Stefano Re | 29 marzo 2010

Nella casualità

Nella casualità di pensieri fissi d’incognite,
scrissi parole dal caos surrogate,
verbi senza infinito, avvinta esistenza,
parvenza d’idiomi, lettere e testamento,
riferimenti fissi.

Solo più in là qualche riga di senso,
lo sguardo dell’altro, fisso come àncora.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: