Pubblicato da: Stefano Re | 12 marzo 2010

Coppia nel parco

Questa poesia l’ho scritta guardando un quadro di Van Gogh! (S.R.)

E’ blu il primo freddo di marzo nel parco d’Arles.
Il vento è sottile sostrato di brezza;
galleggiano foglie irreali nell’aria.
Il bianco selciato è una strada che porta a chi guarda;
chi guarda non sempre è un astante,
è il senso del tutto…

E a volte temo del tutto lo sguardo.


Responses

  1. Spesso la paura
    risiede nell’occhio di chi
    uno Sguardo lancia …

  2. Forse perchè abbiamo proprio il timore di riscoprirci senso del tutto specchiandoci in uno sguardo!

  3. Mi “HAI COSTRETTO” a cercare l’opera su internet dopo aver letto la tua.
    Arte in divenire …e senza temerne lo sguardo:)
    Ciao Stefano

  4. 🙂 bei versi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: