Pubblicato da: Stefano Re | 18 febbraio 2010

Quando

Quando il mio ultimo respiro
sarà in braccio alla morte,
non fate che il pianto
sia più bianco del mio corpo.
Gioite come stralci di canzone,
sorridete e riapritemi lo sguardo,
sarò lieto dirimpetto all’infinito.


Responses

  1. deve essere un bel posto dirimpetto all’infinito :))

  2. Speriamo!

  3. Non ho parole: mi piace moltissimo ciò che scrivi!!!
    Sono certa che l’infinito sarà senz’altro magnifico per le persone come te.

    Cristiana


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: