Pubblicato da: Stefano Re | 24 gennaio 2013

Stenta il sonno a venire

Stenta il sonno a venire
sento civetta che stride,
stridono gomme lontano;
frena la pioggia sul tetto
il vento s’affretta in fruscii,
dorme il paese,
piange un neonato qui a fianco,
stanco il mio corpo infine s’acquieta.
Grava la notte, nulla s’annota.

(settembre 2000)

About these ads

Responses

  1. A volte capita che il sonno non arrivi e allora ascoltiamo i suoni che ci circondano.
    Interessante è come l’hai sviluppata.

  2. Bellissima… ma tu ti ricordi di me Stefano?

    ________________________________

  3. è per via della luna, sta diventando piena…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 212 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: